Piano Sicurezza

SILVERSKIFF E KINDERSKIFF 2017

Comitato organizzatore e piano di sicurezza

(1)

Le regate SilverSkiff, KinderSkiff e Para-rowing SilverSkiff 2017 sono organizzate dalla Reale Società Canottieri Cerea di Torino, con la collaborazione delle altre società di canottaggio torinesi, del comitato regionale F.I.C. e su indizione della Federazione Italiana Canottaggio.

Pertanto, il Comitato organizzatore è composto dal Consiglio direttivo della R.S.C. Cerea di Torino con alcuni collaboratori aggregati, come risulta dal seguente organigramma (salvo modifiche che verranno debitamente e tempestivamente comunicate):

– Antonio Baruffaldi, presidente della R.S.C. Cerea e responsabile della  sicurezza e dei rapporti con le istituzioni; recapito cell. 335 5403935

– Umberto Dentis, direttore del Comitato organizzatore Silverskiff, Kinderskiff e Para-rowing SilverSkiff 2017 recapito cell. 335 6850401

– Leonardo Stefanelli, consigliere della RSC Cerea; vicepresidente del COL; recapito cell. 329 8021615

– Angelo Italiano, vice-presidente e tesoriere della R.S.C. Cerea; recapito cell. 333 2235132

– Enrico Castiglia, socio della RSC Cerea, responsabile delle premiazioni; recapito cell. 347 2534688

– Enrico Marucco, consigliere R.S.C. Cerea e responsabile segreteria gare; recapito cell. 348 8707720

– Emanuele Picco, responsabile sito internet e comunicazioni; recapito cell. 331 3006926

– Andrea Verhovez, consigliere e vice-presidente della R.S.C. Cerea, responsabile bando di regata e rapporti con giuria di gara; recapito cell. 338 4089916

– Luccoli Luigi, responsabile sanitario regata (medico di gara); recapito cell. 347 0400664

– Federico De Michelis, socio R.S.C. Cerea, responsabile della tracciatura del campo di gara; recapito cell. 329 2148391

– Giuseppe Giampiccolo, socio R.S.C.Cerea, responsabile dei pontili d’imbarco e sbarco Cerea; recapito cell. 339 7572326

– Caterina Tipanu, Istruttore R.S.C. Cerea, responsabile equipaggi assistenza in acqua; recapito cell. 329 2031811

– Paolo Ramella, socio R.S.C. Cerea, responsabile organizzazione dei volontari; recapito cell. 389 9632749

– il Presidente di Giuria sarà nominato dai competenti organismi federali

(2)

Come negli anni passati, una planimetria del campo di gara e del bacino, sarà esposta presso la segreteria gare (nei pressi del parco imbarcazioni e del pontile d’imbarco presso la R.S.C. Cerea) nei giorni di regata ed una copia della stessa sarà distribuita ai partecipanti in sede di accredito.

Sulla planimetria sono indicate:

– le delimitazioni perimetrali e di suddivisione del bacino praticabile dagli equipaggi nel corso dell’intera manifestazione e la chiara indicazione che le aree al di fuori delle delimitazioni sono interdette agli equipaggi ed ai mezzi di servizio e soccorso della regata;

– gli ostacoli o fonti di pericolo all’interno delle delimitazioni del bacino e le segnalazioni previste per la loro preventiva individuazione da parte degli equipaggi impegnati nella voga e dai motoscafisti di assistenza e salvataggio.

– le boe di riferimento, le bandiere od altri segnali visibili dall’acqua necessari ad individuare le rotte obbligatorie dei concorrenti, i sensi di marcia nelle varie fasi della regata (prove imbarcazioni, allenamento, riscaldamento, gara, defaticamento, accesso ed uscita dai pontili della R.S.C. Cerea, rientro a terra).

– l’allocazione ed i percorsi di accesso ai Presidi di Soccorso e di assistenza (medico, ambulanze, soccorritore, radioamatore, ecc.) nel corso della regata.

(3)

Prima della gara sarà predisposto il programma di servizio per i mezzi nautici completa dei nominativi, ruoli e riferimenti radio-telefonici degli equipaggi, inizio e fine dell’orario di attività, postazione o settore d’azione riferito alla planimetria del campo di gara e dotazioni in bordo.

(4)

Agli addetti al soccorso in acqua, che non abbiano seguito un ciclo di formazione teorico-pratico, verranno fornite istruzioni scritte.

(5)

Le comunicazioni radio della sicurezza saranno separate da quelle di gestione della gara. Verrà predisposta uno schema dei canali radio e/o dei recapiti telefonici riferiti ai vari ruoli e postazioni sul campo di regata, con un riferimento centrale che coordinerà le comunicazioni dalla R.S.C. Cerea.

(6)

La valutazione delle condizioni meteorologiche sarà effettuata anche con l’ausilio dei bollettini ARPA e della Protezione Civile regionali. Sul sito www.silverskiff.org sarà evidenziato un link con le previsioni meteo. L’agibilità del campo di regata e le condizioni di sicurezza per lo svolgimento della regata saranno valutate dal Presidente del comitato organizzatore unitamente al Presidente di Giuria.

(7)

Nel caso di emergenze meteorologiche eccezionali, quali temporali con scariche elettrostatiche, grandine, improvviso aumento di vento, nebbia, la regata potrà essere sospesa con evacuazione del campo di regata per il tramite dei pontili più vicini, indicati sulla planimetria pubblicata, previa decisione del presidente di Giuria, d’accordo con il presidente del Comitato organizzatore

(8)

Sul tratto del fiume interessato dalla regata, le imbarcazioni di canottaggio devono risalire la corrente sul lato destro orografico e seguire la corrente sul lato sinistro.

I ponti dovranno essere superati dalle arcate indicate nella planimetria pubblicata e dalle indicazioni esposte per tramite di cartelli galleggianti posti dal Comitato organizzatore sul fiume.

I battelli a motore diversi da quelli dell’organizzazione, del salvataggio e delle forze pubbliche non potranno trovarsi sul campo di regata e, comunque, potranno muoversi solo al fine di prestare soccorso in acqua.

Le imbarcazioni che avranno terminato la gara potranno essere salpate esclusivamente presso i pontili a valle della partenza e non potranno per nessuna ragione attraversare o lambire il campo di regata.

Il riscaldamento potrà essere effettuato solo nella zona compresa tra la S.C. Caprera e la S.C. Esperia. La zone compresa tra la S.C. Caprera e la S.C. Cerea verrà utilizzata per l’incolonnamento dei partenti (sul lato destro) e per il deflusso degli arrivati (lato sinistro).

(9)

Per le regate Kinderskiff e Para-rowing SilverSkiff del sabato 11 novembre 2017 è stato predisposto un particolare schema per la sicurezza, qui di seguito illustrato, che prevede il dislocamento di 10 motoscafi, uno ogni ca. 500 mt.

1 ZONA RISCALDAMENTO “A”  (DA ESPERIA A CAPRERA) ESPERIA 1
2 ZONA RISCALDAMENTO “B”  (DA CAPRERA ALLA PARTENZA) ESPERIA 2
3 FRONTE BORGO MEDIOEVALE CEREA 2
4 FRONTE GENNA CAPRERA 1
5 FRONTE CUS CUS
6 GIRO DI BOA CEREA 1
7 ZONA MOLINETTE CUS
8 PONTE ISABELLA ARMIDA
9 A VALLE PONTE ISABELLA AMICI DEL FIUME
 10 EMERGENZA CEREA 3

 

Qualora un motoscafo dovesse lasciare la posizione per soccorrere un partecipante, l’indicazione è quella per cui i più vicini dovrebbero prestare attenzione anche alla zona lasciata scoperta temporaneamente.

Su ogni motoscafo è prevista la presenza di un motoscafista e di un assistente, con la seguente dotazione: una coperta, un salvagente rigido con 10 m di corda per il recupero e un mezzo marinaio.

I motoscafi saranno collegati con un coordinatore stazionante al Cerea tramite radio o tramite cellulare.

Inoltre, sarà prevista la presenza di 14 persone dislocate a terra lungo il percorso – a loro volta collegati con il coordinatore al Cerea – per dare ai partecipanti, durante la regata, le eventuali istruzioni inerenti la direzione o l’assistenza ai sorpassi, con il seguente posizionamento:

SPONDA DESTRA: ANDATA
1 A VALLE PONTE ISABELLA 2 persone
2 IMBARCO N° 6 1 persona
3 A VALLE PONTE BALBIS (MOLINETTE) 2 persone
4 PONTILE ENEL 2 persone
SPONDA SINISTRA: RITORNO
14 A MONTE PONTE BALBIS (MOLINETTE) 1 persona
15 A MONTE BARCA GENNA 2 persone
16 A MONTE PONTE ISABELLA (SOTTOMARINO) 2 persone
17 CASTELLO MEDIOEVALE 2 persone

 

(10)

E’ prevista la presenza di un medico, di un’ambulanza per il sabato e di due ambulanze la domenica, di un gommone con sommozzatori della croce rossa, del motoscafo dei Vigili Urbani, posto nei pressi del giro di boa.

 

Torino, il 2 maggio 2017

 

Il Presidente                                                  Il Segretario

Antonio Baruffaldi                                          Sandro Buffardi